venerdì 8 febbraio 2008

FLILF

Ebbene il fantomatico "super martedì" non è stato decisivo, e il quadro generale delle primarie americane non è ancora chiaro. Mentre dal lato repubblicano è quasi sicura la nomina di McCain - omonimo ma non colluso in alcun modo con le famose patate da forno - i democratici stanno vivendo un testa a testa fra Hillary Clinton e Barack Obama che alterna lacrime e abbracci a badilate di merda e riti voodoo.

Insomma non è ancora certo chi sarà la persona alla quale dovremo leccare il culo mentre piazza nuove basi e bombe nucleari sotto il nostro, di culo. Probabilmente lo scontro sarà fra McCain e la Clinton, con Obama riciclato come suo vice.

L'unica certezza che ho è questa: Obama è un personaggio sinistro, pericoloso. Lo guardo e mi incute timore. Non ho basi logiche o dati convincenti per supportare la teoria, è solo un'intuizione, qualcosa di viscerale.

In che modo mi spaventa? Obama è quel tizio che se lo vedi di spalle hai paura che quando si volta abbia occhi da gatto, quello che vomita verde a spruzzo insultando tua madre, che entra nei tuoi sogni e ti scuoia cantando filastrocche.

Se la mia intuizione è giusta ce lo dirà il tempo. Voi intanto scavate, scavate i rifugi. E che siano profondi.

Ma dopo questo lungo preambolo arriviamo al punto: il candidato ideale è già stato eliminato da tempo. Si tratta di Dennis Kucinich, colui che oltre ad aver presentato il miglior programma politico ha anche e soprattutto il merito di avere una moglie piuttosto gnocca. La FLILF che non vedremo mai.

Cos'è una FLILF? Chi mastica l'inglese lo capirà guardando il filmato che segue. Chi non lo capisce, amen... ha sprecato 5 minuti della sua vita leggendo stammerda.

1 commento: